Trasferimenti stagione sciistica

Puoi prenotare direttamente online senza richieste

Puoi prenotare direttamente online senza richieste

Stagione sciistica

Sciare a Cortina, Corvara, Madonna di Campiglio

Servizio NCC di trasferimento da Venezia piazzale Roma, aeroporti di Venezia Marco Polo, Treviso Canova TSF, stazioni ferroviarie Mestre, Santa Lucia, centro storico.

Potrete sciare nelle più famose stazioni invernali.

Per la stagione sciistica sulle Dolomiti, Cortina d’Ampezzo, Corvara, San Cassiano, Due Ville, Madonna di Campiglio, San Martino di Castrozza, Alleghe e altre destinazioni abbiamo tariffe imbattibili…

stagione sciistica cortina corvara san cassiano madonna di campiglio

Tutte le auto sono provviste in inverno di gomme termiche, catene, sistemi anti sbandamento.

Il servizio è disponibile anche in occasione dell’ultimo dell’anno, Capodanno, su prenotazione

Cortina d’Ampezzo

Sciare a Cortina d’Ampezzo: la località montana porta il prestigioso titolo di Regina delle Dolomiti, situata a 1210 m di altitudine tra le cime dolomitiche più note.

Ad esempio la Croda da Lago, il Nuvolau, le Cinque Torri, il gruppo delle Tofane, il Cristallo, il Faloria e il Sorapiss che la circondano maestosamente.

È caratterizzata da un connubio di arte, storia e natura che la rende unica e di grande interesse.

Fu colonizzata probabilmente intorno al XI secolo e in seguito dominata da popolazioni barbare come Longobardi e Franchi.

Si tratta di un territorio a vocazione turistica, la cui economia è fondata essenzialmente sul commercio.

Il turismo vi si sviluppò soprattutto dopo la costruzione delle strade per opera dell’Imperial Regio Governo, che consentirono finalmente l’accesso alla zona. Importante infrastruttura fu la ferrovia che collegava Cortina con Calalzo di Cadore, eliminata però dal 1964 e che oggi costituisce il tracciato della ciclabile.

Fu denominata la Lunga Via delle Dolomiti.

Di notevole interesse il patrimonio sacro: la Chiesa principale di Cortina, dedicata ai Santi Filippo e Giacomo, ha origine antichissime (fondata nel 1208) e venne ricostruita nel ‘700.

Madonna della Difesa

Meritano una visita anche la Chiesa dedicata alla Madonna della Difesa, la Chiesa di S. Rocco in località Zuel e la Chiesa di SS. Trinità a Maion.

Presenta inoltre un patrimonio museale: nella Ciàsa de ra Regoles si trova il Museo d’Arte Moderna dedicato a Mario Rimoldi.

Mentre nel Centro Congressi Alexander Girardi Hall si possono visitare il Museo etnografico Regole d’Ampezzo e il Museo paleontologico Rinaldo Zardini .

Museo all’aperto della Grande Guerra

Da non perdere il museo all’aperto della Grande Guerra che si estende dalla zona del Lagazuoi e delle Torri al Sasso de Stria e al Forte Tre Sassi: fortificazioni, posizioni militari e altri manufatti che raccontano la tragica storia della Grande Guerra.

Olimpiadi invernali del 1956

Tuttora si possono visitare le strutture create ad hoc per l’importante manifestazione, alcune delle quali ancora utilizzate anche per appuntamenti sportivi di rilievo.

Llo stadio del ghiaccio, le piste olimpiche, il pattinaggio e il famoso trampolino in località Zuel, alle porte della città.

La città, il cui fulcro principale è il famoso Corso Italia, è animata da ristoranti, alberghi, negozi, attività commerciali, tra cui la storica Cooperativa, che rendono Cortina la località turistica di montagna per eccellenza.