Celebrità
Home » Celebrità

Alcune delle celebrità che si sono affidate a noi

Sabrina Salerno

Mostra-del-cinema-di-Venezia-Sabrina SalernoAbbiamo lavorato anche per la mostra del cinema di Venezia, al matrimonio di G. Clooney a Venezia, Sabrina Salerno, con servizi da e per aeroporto, ma molti di loro non sono avvezzi ai selfies purtroppo...

venicegroupservices-e-sabrina-salerno

Sabrina Salerno

 Scoperta da Claudio Cecchetto, è divenuta celebre negli anni ottanta, col nome d'arte di Sabrina

Ed inoltre, Over The Pop e ai singoli Sexy Girl e Boys (Summertime Love)

Quest'ultimo in particolare raggiunse la terza posizione della classifica britannica, rendendo Sabrina Salerno tra i pochi italiani ad essere riusciti a entrare tra le prime posizioni.

venicegroupservices-e-antonella-elia

Antonella Elia

Negli anni ‘90 si è fatta conoscere al grande pubblico co-conducendo programmi di grande seguito come La Corrida, Dilettanti allo sbaraglio, Non è la Rai, Pressing e La ruota della fortuna.

Nel nuovo millennio prende invece parte come concorrente a reality show.

L'isola dei famosi (di cui vince l'edizione del 2012), Pechino Express, il Grande Fratello VIP (di cui veste anche i panni di opinionista nella quinta edizione) e Temptation Island.

venicegroupservices-e-stefano-accorsi

Stefano Accorsi

Stefano Lelio Beniamino Accorsi nasce a Bologna nel 1971 e vive la sua infanzia nel paese dei suoi genitori, in una frazione di Budrio, Bagnarola.

Dopo la maturità scientifica al Liceo Sabin, si iscrive alla Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone di Bologna, spinto da una piccola esperienza nel film Fratelli e sorelle (1991), avuta rispondendo a un annuncio di Pupi Avati sul Resto del Carlino.

venicegroupservices-e-maya-sansa

Maya Sansa

Di padre iraniano e madre italiana, durante il liceo classico, a 14 anni, inizia a studiare teatro. Nel 1994 consegue la maturità classica. Dopo il liceo segue lo Shakespeare adition course, tenuto da Rodney Archer al Covent Garden, a Londra.
 
Nel 1995-96 frequenta un corso di teatro di due anni, intitolato Two years acting course City Lit e tenuto da Archer, e nel 1999 si diploma alla Guildhall school of music and drama di Londra.
 

La Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

 
è il festival cinematografico che si svolge annualmente a Venezia, Italia (solitamente tra la fine del mese di agosto e l'inizio di settembre), nello storico Palazzo del Cinema sul lungomare Marconi (ed in altri edifici vicini o non lontani), al Lido di Venezia e nel resto della laguna.
 
Dopo l'Oscar, è la manifestazione cinematografica più antica al mondo: la prima edizione si tenne tra il 6 e il 21 agosto 1932 (mentre l'Academy Award si svolge dal 1930, in serata unica).
 
La mostra si inquadra nella più vasta attività della Biennale di Venezia, istituzione culturale fondata nel 1895.
 
Dallo stesso anno organizzava la famosa Esposizione internazionale d'arte contemporanea e dal 1930 il Festival internazionale di musica contemporanea.
 
La 77ª edizione si è tenuta dal 2 al 12 settembre 2020.
 

Leone di San Marco

 
Il premio principale che viene assegnato (assieme a diversi altri) è il Leone d'oro, che deve il suo nome al simbolo della città.
 
La prima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (denominata "1ª Esposizione Internazionale d'Arte Cinematografica") si svolse dal 6 al 21 agosto del 1932.
 

Il festival

Nacque da un'idea del presidente della Biennale di Venezia, il conte Giuseppe Volpi, dello scultore Antonio Maraini, segretario generale, e di Luciano De Feo, il segretario generale de L'Unione Cinematografica Educativa, emanazione della Società delle Nazioni con sede a Roma, concorde sull'idea di svolgere la rassegna nella città lagunare e primo direttore-selezionatore.
 
La mostra, giustamente considerata la prima manifestazione internazionale di questo tipo, ricevette un forte appoggio dalle autorità fasciste.
 
La prima edizione si svolse alla terrazza dell'Hotel Excelsior al Lido di Venezia, ma ancora non si trattava di una rassegna competitiva.
 
Tra questi, vale la pena di ricordare Proibito del grande regista statunitense Frank Capra, Grand Hotel di Edmund Goulding, Il Campione di King Vidor, il primo e inimitabile Frankenstein di James Whale, The Devil to Pay! di George Fitzmaurice, Gli uomini, che mascalzoni... di Mario Camerini e A me la libertà! di René Clair.

Personaggi di spicco

In questa prima rassegna furono gli attori che apparivano sul grande schermo attraverso le pellicole proiettate, i quali garantirono alla mostra un successo maggiore delle attese, portando nelle sale oltre venticinquemila spettatori.
 
Si parla dei maggiori divi internazionali dell'epoca: Greta Garbo, Clark Gable, Fredric March, Wallace Beery, Norma Shearer, James Cagney, Ronald Colman, Loretta Young, John Barrymore, Joan Crawford, senza dimenticare l'idolo italiano Vittorio De Sica e il grande Boris Karloff, passato alla storia per il suo ruolo del mostro nel primo Frankenstein.
 

Il primo film

 
della storia della mostra venne proiettato la sera del 6 agosto 1932: si tratta di Il dottor Jekyll (Dr. Jekyll and Mr. Hyde) di Rouben Mamoulian; al film seguì un grande ballo nei saloni dell'Excelsior. Il primo film italiano, Gli uomini, che mascalzoni... di Camerini, venne presentato invece la sera dell'11 agosto 1932.
 
In mancanza di una giuria e dell'assegnazione di premi ufficiali, introdotti solamente più tardi, un referendum indetto dal comitato organizzatore.
 
mentre il film di René Clair A me la libertà viene eletto come il più divertente; come migliore attrice è premiata Helen Hayes, come miglior attore Fredric March; il film "più commovente" risulta essere la pellicola americana Il fallo di Madelon Claudet di Edgar Selwyn.
 
La seconda edizione si svolge due anni dopo, dal 1º al 20 agosto 1934. Inizialmente, infatti, la rassegna si trova indissolubilmente legata alla più ampia Biennale di Venezia, rispettandone la cadenza. L'esperienza della prima edizione porta subito, comunque, un'importante novità: si tratta ora della prima edizione competitiva.