Venice Group Services

Noleggio auto con autista Venezia e Treviso

Alcune informazioni e curiosità su Venezia



Venezia, una delle città più uniche al mondo, a volte indicata come la "Città del romanticismo" o la "Città dell'acqua". È una delle città più preferite in Europa, visitata da circa 25 milioni di turisti ogni anno. Posso affermare con sicurezza che saranno i canali, le gondole e la splendida architettura. Sapevi che a Venezia è stato aperto il primo casinò pubblico al mondo? O che la prima donna al mondo che si è laureata sia nata a Venezia? Le isole sono collegate da circa 400 ponti e oltre 170 canali e si trovano all'interno delle acque poco profonde della Laguna di Venezia. La Laguna di Venezia è elencata come sito del patrimonio mondiale. La profondità dell'acqua ha una profondità media di 10,5 me scende solo fino a un massimo di 21 m. La strada più stretta della città, Calle Varisco, è larga solo 53 cm. Ciò è dovuto sia a cause naturali che a fattori causati dall'uomo... in primo luogo, la causa naturale è l'innalzamento del livello del mare ... d'altra parte, la causa artificiale si riferisce al 20 ° secolo, quando l'industria peggiorò le cose pompando enormi quantità di acque sotterranee.

Stavano pompando fuori le acque sotterranee dalla falda acquifera sotto la laguna per quasi 50 anni prima che il governo interrompesse la pratica negli anni '70.

Tuttavia, la sua costruzione nasconde un segreto internazionale. Questa città è stata costruita su pali di legno invece che direttamente sulla superficie dell'isola. Ci sono oltre 100.000 palafitte di legno sotto le isole, che originariamente servivano da fondamenta per le case dei pescatori che fondarono Venezia. Questi cumuli provenivano dalla regione del Carso (l'attuale Slovenia) e dalle foreste più a sud di quelle che oggi sono la Croazia e il Montenegro. La città era un potente Stato in Europa che ha avuto origine dalle comunità lagunari nell'area dell'odierna Italia nord-orientale. Esisteva dalla fine del VII secolo d.C. fino al 1797 e comprendeva territori fino all'Istria, alla Dalmazia, alla Grecia, a Cipro e alla Turchia.


Il primo casinò è stato aperto a Venezia nel 1638.


Il Casinò di Venezia è considerato il più antico casinò del mondo. Fu inaugurato nel 1638 e l'edificio del casinò è anche l'ultima dimora del compositore tedesco Richard Wagner. Hai bisogno di una licenza professionale per diventare un gondoliere. In primo luogo, la professione è stata tramandata di padre in figlio per secoli. Al contrario di oggi, quando esiste un corso di gondoliere. Tuttavia, ogni anno vengono concesse solo 3 o 4 nuove licenze ... il corso prevede 400 ore di formazione per apprendere le competenze necessarie e un apprendistato con un gondoliere Le gondole sono composte da 280 pezzi fatti a mano utilizzando otto tipi di legno (tiglio, rovere, mogano, noce, ciliegio, abete, larice e olmo) Il saluto italiano "Ciao" più riconosciuto al mondo ha origine a Venezia. In particolare, deriva da un tipico saluto veneziano, "s-ciavo vostro", che si traduce in "tuo schiavo". Ad un certo punto, il saluto è diventato "s-ciavo", fino ad arrivare semplicemente a "ciao", la parola oggi ampiamente conosciuta.

Nonostante il suo peso politico in declino, Venezia nel XVII e XVIII secolo era il centro della cultura europea e offre numerose attrazioni. Nel XVII e XVIII secolo Venezia aveva la reputazione di essere la più allegra e insignificante delle capitali europee.




Il suo nome, La Fenice, non potrebbe essere più appropriato. La fenice, infatti, era un uccello mitologico noto per risorgere dalle proprie ceneri. Nel caso di questo teatro, ciò è già accaduto una volta, quando fu ricostruito a seguito di un terribile incendio nel 1836. Il gusto per la musica a Venezia crebbe rapidamente fino al XVIII sec. Oltre alle accademie e ai concerti privati ​​che si svolgevano tutte le sere in un palazzo o nell'altro, gli “Ospedali” (orfanotrofi) iniziarono ad organizzare concerti a pagamento dove le ragazze di queste istituzioni davano musica vocale e strumentale. Erano in piedi in una galleria superiore nascosta dietro una griglia. Il successo di questi concerti è stato così immenso che grandi maestri come Galuppi e Vivaldi hanno colto l'opportunità di dirigerli. Prenota Musica a Venezia visita guidata privata per conoscere Antonio VivaldiDal 1703 Antonio Vivaldi insegnò al seminario musicale La Pietà, dove fu maestro violino e occasionalmente anche maestro di coro. Vivaldi era un virtuoso incomparabile e compose circa 250 concerti per violino ... nel 1700 la città contava 17 teatri ei suoi teatri iniziarono a dare più tempo al dramma parlato. Sia le tragedie che le commedie hanno attirato il pubblico che ha espresso le loro reazioni a gran voce. 


Problemi dei giorni nostri


Venezia Piazza San Marco allagata L'acqua alta è sempre stata una caratteristica naturale della vita veneziana. Abbiamo registrazioni di inondazioni disastrose già nel 1240, come questa, che lo riportano L'acqua alta è infatti una combinazione di maree stagionali e condizioni meteorologiche particolari. 

La laguna è collegata al mare Adriatico, quindi il bacino lagunare subisce ogni giorno due alte maree e due basse maree. Durante l'alta marea il mare scorre attraverso le tre bocche che danno accesso alla laguna; poi, durante la bassa marea, rifluisce nell'Adriatico, trascinando con sé i rifiuti; il moto dell'acqua all'interno del bacino è circolare, e per questa azione di lavaggio Venezia non aveva bisogno di fognature.



Ora, è un vento caldo del sud che altera il flusso naturale dell'acqua. Prima spinge l'acqua del mare Adriatico attraverso le tre bocche di porto e poi il suo costante soffio impedisce all'acqua di rifluire ... si consideri che un tempo banchi di sabbia sommersi proteggevano l'accesso alla laguna, l'acqua si riversava lentamente su di essa e la violenza delle maree fu così attenuata. Le navi di linea venivano portate da e per l'Arsenale attaccando ad esse una specie di pontoni chiamati “cammelli” per ridurne il pescaggio. Come veneziani ci siamo abituati all'acqua alta. A modo nostro, siamo organizzati. Abbiamo i nostri stivali di gomma, un allarme che suona e si
  sente in tutta la laguna ... e poi tutte le passerelle su cui le persone possono camminare. Eppure, negli ultimi cinquant'anni, per i motivi che ho appena elencato, il fenomeno si è presentato sempre più frequentemente, allagamenti sempre più disastrosi.
 


Il Mose


La soluzione al problema dovrebbe essere una sorta di sistema di sbarramento sommerso chiamato Mose, dal nome del grande manipolatore delle acque.

Il costoso progetto prevedeva la posa di 80 falde in acciaio sul pavimento dei 3 canali che danno accesso alla laguna; in caso di emergenza la zavorra viene rilasciata dai lembi e la barriera si alza a protezione della città.




Eppure il Mose rimane una questione molto controversa e molti esperti e politici lo stanno ancora criticando.

È stato oggetto di approfonditi studi e test, ma gli esperti sostengono che i problemi sono l'effetto più profondo di una serie di incuria e decisioni affrettate che non hanno mai mostrato alcuna considerazione per un fatto: che l'esistenza di Venezia è sempre dipesa dall'equilibrio della sua laguna, qualcosa di cui i vecchi veneziani erano molto consapevoli.  

Call Now Button